GAMMADONNA2017
GAMMADONNALOGO

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
ic1

Promosso dall’Associazione GammaDonna e progettato da Valentina Communication, il GammaForum è oggi il più importante evento nazionale sulle tematiche di imprenditoria femminile e giovanile.

as1countdown

Per maggiori informazioni, contattaci:

info@gam​madonna.it

+ 39 011 4375170

​Le ultime News

GAMMANEWS


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

©GAMMADONNA 2017, ALL RIGHTS RESERVED

INFO COOKIE POLICY  |  CREATED BY 

fazio-partner-gamma-goforum-gamma-donna

PRIVACY POLICY  |  

B1

Ricerca l'Articolo

Ultima News Inserita

18/09/2017, 18:32

gammaforum, premio gammadonna, gammastories



#GAMMASTORIES_6:-Storie-dal-Premio-GammaDonna.-Cristiana-Poggio,-Piazza-dei-Mestieri


 Storie di innovazione, di business ma soprattutto di vita. Sono le storie dei vincitori del Premio. Questa è la storia di Cristiana Poggio....



*** ogni Giovedì su Diario del Web *** 

Storie di innovazione, di business, ma soprattutto di vita: sono quelle dei vincitori del Premio GammaDonna, donne e giovani capaci di realizzare il proprio sogno d’impresa partendo spesso da zero, e che il Premio ha contribuito a lanciare sul mercato. 

Diario del Web ne racconta una ogni settimana, in un percorso di avvicinamento al 9° GammaForum (Milano, 16 Novembre 2017) fatto di talento, passione e capacità visionaria. Con un focus sulle soft skills oggi necessarie al business, tema cardine del nuovo Forum dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile.

Questa settimana parliamo di...
Cristiana Poggio
Co-Founder di Piazza dei Mestieri,
vincitrice del Premio GammaDonna 2010

Piazza dei Mestieri è un piccolo mondo di attività interconnesse: corsi di apprendimento e laboratori, botteghe e imprese con l’obiettivo di sviluppare il potenziale dei giovani durante la delicata fase che li porta dall’adolescenza alla vita adulta, accompagnandoli nel mondo del lavoro e prevenendo il disagio giovanile.

Piazza dei Mestieri è un’impresa sociale, una cooperativa con business unit dove si produce e si vende birra artigianale, cioccolato e prodotti da forno - solo per fare alcuni esempi. 

Nato a Torino, in una decina di anni di vita, il progetto ha ottenuto il sostegno di enti istituzionali ed associazioni, affermandosi come punto di riferimento per le politiche sociali e giovanili della Città Metropolitana di Torino e come modello replicabile anche in altri territori.

Cristiana ha ricevuto il Premio GammaDonna nel 2010.
«E’ stato un orgoglio per me - racconta Cristiana a Diario del Web -. Entrare in contatto con altre donne mi ha fatto comprendere che noi (femmine) siamo davvero una forza della natura. Siamo capaci di tenere le redini della famiglia, della vita privata e del lavoro. Ciascuno di noi è costruito degli incontri che fa durante la propria vita e GammaDonna è stata un’ottima occasione».

12/09/2017, 13:55



#GAMMASTORIES_5:-Storie-dal-Premio-GammaDonna.-Luciana-Delle-Donne,-Made-in-Carcere


 Storie di innovazione, di business ma soprattutto di vita. Sono le storie dei vincitori del Premio. Questa è la storia di Luciana Delle Donne...



*** ogni Giovedì su Diario del Web *** 

Storie di innovazione, di business, ma soprattutto di vita: sono quelle dei vincitori del Premio GammaDonna, donne e giovani capaci di realizzare il proprio sogno d’impresa partendo spesso da zero, e che il Premio ha contribuito a lanciare sul mercato. 

Diario del Web ne racconta una ogni settimana, in un percorso di avvicinamento al 9° GammaForum (Milano, 16 Novembre 2017) fatto di talento, passione e capacità visionaria. Con un focus sulle soft skills oggi necessarie al business, tema cardine del nuovo Forum dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile.

Questa settimana parliamo di... 

Luciana Delle Donne 
Founder di Made in Carcere, 
vincitrice del Premio GammaDonna 2010 

Luciana Delle Donne: un nome, un destino. Compiuto attraverso il coraggio di cambiar vita: lasciare Milano e una posizione da manager per una banca multicanale per tornare nella sua terra, Lecce, e aiutare il reinserimento delle carcerate. Un cambiamento radicale, in effetti. 

Made in Carcere
Nel 2007 Luciana fonda la coop sociale "Officina Creativa" e il brand "Made in Carcere" e inizia a recuperare lo scarto derivante dal mondo delle industrie tessili per realizzare nuovi materiali quali borse creative, packaging innovativi e gadget etici da vendere attraverso un sito e-commerce www.storemadeincarcere.it molto smart. Aiutando anche l’ambiente e risparmiando C02. Chi creava questi prodotti? 20 detenute del carcere di San Nicola di Lecce, alle quali veniva offerto un percorso formativo, con lo scopo di un definitivo reinserimento nella società lavorativa e civile. Oggi lo store online di Made in Carcere va a gonfie vele e sono nati molti progetti collaterali. 

Il forte impatto sociale dell’iniziativa è valso a Luciana il Premio GammaDonna  2010. 
«È stato un premio importante perché ha consacrato quanto avevamo fatto fino a quel momento - racconta Luciana a Diario del Web - Un modo per non sentirci soli, per sapere che eravamo apprezzati a livello nazionale e che il nostro progetto era ampiamente condiviso. Non da ultimo, la visibilità. La diffusione mediatica, in questi casi, è importante per portare alla luce di tutti tematiche che, spesso, passano inosservate, come le situazioni di degrado in cui versano molte carceri in Italia». 

 «Quello di GammaDonna è un network forte che si crea magicamente e non si dissolve - continua Luciana - Quando partecipi a GammaDonna non vinci solo un riconoscimento. In qualche modo, entri a far parte di una famiglia». 



04/09/2017, 16:33



#GAMMASTORIES_4:-Storie-dal-Premio-GammaDonna.-Mariarita-Costanza,-Macnil-Gruppo-Zucchetti


 Storie di innovazione, di business, ma soprattutto di vita: sono quelle dei vincitori del Premio. Questa è la storia di Mariarita Costanza...



*** ogni Giovedì su Diario del Web *** 

Storie di innovazione, di business, ma soprattutto di vita: sono quelle dei vincitori del Premio GammaDonna, donne e giovani capaci di realizzare il proprio sogno d’impresa partendo spesso da zero, e che il Premio ha contribuito a lanciare sul mercato. 

Diario del Web ne racconta una ogni settimana, in un percorso di avvicinamento al 9° GammaForum (Milano, 16 Novembre 2017) fatto di talento, passione e capacità visionaria. Con un focus sulle soft skills oggi necessarie al business, tema cardine del nuovo Forum dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile.

Questa settimana parliamo di...
Mariarita Costanza
Co-Founder e CTO Macnil GT Alarm - Gruppo Zucchetti,
vincitrice del Premio GammaDonna 2013

Mariarita probabilmente è - senza nulla togliere alle meravigliose imprenditrici premiate nel corso degli anni - la testimonial che meglio rappresenta il Premio GammaDonna, sia per la spinta propulsiva che ne ha ricavato il suo business, sia per il rapporto di stima e di amicizia che si è creato da quando, nel 2013, lo ha ricevuto. Quest’anno infatti sarà per la seconda volta Presidente della Giuria che assegnerà il Premio e gli altri riconoscimenti che apriranno il GammaForum il 16 Novembre.

Pugliese, ingegnere elettronico, madre imprenditrice, Mariarita fonda 16 anni fa la Macnil, azienda specializzata in soluzioni satellitari, innovativa fin dalla nascita: è infatti fra le prime in Italia a operare in ambito Smart City e IoT.
Nel 2014 Macnil viene acquisita dal Gruppo Zucchetti e per la società nata (e rimasta) a Gravina di Puglia inizia una nuova fase storica. Oggi Macnil conta 34 dipendenti ed è fra i promotori della Murgia Valley, una sorta di Silicon Valley nostrana, fieramente radicata nel Sud Italia.


«Chi mi conosce da tanto direbbe di me che sono una ragazza introversa, timida e riservata. Bene, questa ero io fino a prima dell’evento GammaDonna del 2013...», racconta Mariarita a Diario del Web.


«A distanza di un mese circa dall’evento - prosegue - ho ricevuto un invito negli studi di Porta a Porta su RAI 1, in una puntata in cui si parlava di aziende che crescono e aziende che chiudono [...].  Di lì è arrivata la proposta di ingresso nel primo gruppo informatico italiano, la partecipazione al format televisivo SharkTank, l’acquisizione di GtAlarm e chissà cos’altro ci aspetta. Questa è in breve la storia della Macnil, capite bene perché GammaDonna è considerata da noi una pietra miliare della nostra crescita».

«GammaDonna comunque rappresenta un’opportunità. Se produce una crescita professionale e personale così importante, perché non partecipare?» conclude Mariarita.  Appunto, perché? C’è tempo fino al 19 Settembre! > PARTECIPA



14577

#GAMMASTORIES_6: Storie dal Premio GammaDonna. Cristiana Poggio, Piazza dei Mestieri

18/09/2017, 18:32

#GAMMASTORIES_6:-Storie-dal-Premio-GammaDonna.-Cristiana-Poggio,-Piazza-dei-Mestieri

Storie di innovazione, di business ma soprattutto di vita. Sono le storie dei vincitori del Premio. Questa è la storia di Cristiana Poggio....

#GAMMASTORIES_5: Storie dal Premio GammaDonna. Luciana Delle Donne, Made in Carcere

12/09/2017, 13:55

#GAMMASTORIES_5:-Storie-dal-Premio-GammaDonna.-Luciana-Delle-Donne,-Made-in-Carcere

Storie di innovazione, di business ma soprattutto di vita. Sono le storie dei vincitori del Premio. Questa è la storia di Luciana Delle Donne...

#GAMMASTORIES_4: Storie dal Premio GammaDonna. Mariarita Costanza, Macnil Gruppo Zucchetti

04/09/2017, 16:33

#GAMMASTORIES_4:-Storie-dal-Premio-GammaDonna.-Mariarita-Costanza,-Macnil-Gruppo-Zucchetti

Storie di innovazione, di business, ma soprattutto di vita: sono quelle dei vincitori del Premio. Questa è la storia di Mariarita Costanza...

Create a website